Altri Filtri
Ostiensium marmorum decus et decor.

Ostiensium marmorum decus et decor.

Studi architettonici, decorativi e archeometrici

  • Collana: Studi Miscellanei, 33
  • Formato: 21,5 x 28,5 cm
  • Rilegatura: Rilegato con sovraccoperta
  • Pagine: 848, 256 Ill. B/N, 16 Ill. Col., 180 Tav f.t.
  • Anno edizione: 2007
Condividi su:

Premessa; Introduzione; Abbreviazioni della serie degli Scavi di Ostia; Parte I: Architettura e decorazione: Capitolo I: I secolo a.C.- metà III secolo d.C.: I. Committenze, officine e materiali litici nei monumenti architettonici e nelle loro decorazioni: II. Analisi dei monumenti tra letà tardo repubblicana e quella severiana: III. Conclusioni: marmi e decorazione architettonica tra letà tardo repubblicana e la metà del III sec. d. C.; Capitolo II: La Statio Marmorum di Porto e i magazzini di marmi di Ostia; Capitolo III: Lepoca Tardo-Imperiale: I. Trasformazioni urbane e luso e il riuso dei marmi nelledilizia: II. Analisi dei monumenti tra la seconda metà del III e i primi decenni del v secolo; CAPITOLO IV: Contesto architettonico e arredo scultoreo; Parte II: contributo degli studi archeometrici alla definizione dei Marmi ostiensi: Capitolo I: Lidentificazione dei marmi bianchi più usati nellantichità. Lorenzo Lazzarini, Bruno Turi; Capitolo II: Lidentificazione dei marmi di Cava di Porto, della Fossa Traiana e del deposito del tempio dei fabri navales a ostia. Lorenzo Lazzarini, Maria Preite Martinez, Bruno Turi, Stefano Cancelliere; Capitolo III: La determinazione della provenienza dei marmi usati in architettura a Ostia. Lorenzo Lazzarini, Maria Preite Martinez, Bruno Turi; Capitolo IV: La determinazione della provenienza dei marmi usati nella statuaria e nei rilievi. Lorenzo Lazzarini, Patrizio Pensabene, Maria Preite Martinez, Bruno Turi.

Forse ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Newsletter

Per essere informato regolarmente sulle nostre novità.