Altri Filtri
Iulius Paulus

Iulius Paulus

Decretorum libri tres Imperialium sententiarum in cognitionibus prolatarum libri sex

Condividi su:

I tre libri decretorum e i sei imperialium sententiarum in cognitionibus prolatarum del giurista Giulio Paolo (II-III sec. d.C.) hanno un rilievo autonomo rispetto ai molti altri testi dello stesso autore: essi ruotano tutti intorno alla regolazione del processo (cognitio extra ordinem).
I poco più di 30 frammenti contengono, infatti, una narrazione "in presa diretta" dell'attività giudiziaria imperiale. Descrivono la risoluzione di controversie giudiziarie attraverso sentenze imperiali; tracciano la sintesi di decisioni raggiunte o traggono enunciati ed argomentazioni dalla memoria dei processi. Essi offrono, inoltre, ampia testimonianza del rapporto di collaborazione tra il princeps e i giuristi che compongono il consilium: Paolo è tra questi.
Tutti i brani sono oggetto di una esegesi ravvicinata, utile a ricostruire un segmento della vita giuridica in unetà difficile come quella severiana.

The three books decretorum and the six imperialium sententiarum in cognitionibus prolatarum of the jurist Julius Paulus (II-III century AD) have an independent importance compared to many other texts of the same author: they all revolve around the regulation of the process (cognitio extra ordinem). These fragments, a little more than 30, contain in fact a narrative "in direct" of the imperial judicial activity. They describe the resolution of judicial disputes through imperial judgments; they trace the synthesis of decisions reached or draw statements and arguments from the memory of the trials. They also offer ample testimony to the collaborative relationship between the princeps and the jurists who make up the consilium: Paulus is among them. All the passages are the object of a close exegesis, useful to reconstruct a segment of the juridical life in a difficult age like the Severan one.

Forse ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Newsletter

Per essere informato regolarmente sulle nostre novità.