Altri Filtri
Controstoria degli Etruschi.

Controstoria degli Etruschi.

  • Formato: 17 x 24 cm
  • Rilegatura: Brossura
  • Pagine: 208, 50 Ill. B/N
  • Anno edizione: 2011
Condividi su:

Questo libro affronta un autentico tabù scientifico, una questione che, stando alla ricerca attuale, non dovrebbe nemmeno venir posta: quella dellorigine degli etruschi Lepistemologia contemporanea permette - a mio parere - di illuminare la configurazione assunta sul tema dalla dottrina: con Thomas S. Kuhn, che ha mostrato come le scienze evolvano attraverso quella che egli definisce una tensione essenziale tra tradizione e cambiamento, si riconoscerà nella formulazione iniziale del primato della formazione sullorigine uno stadio dinnovazione scientifica ben caratterizzato, che consente di superare una situazione in cui le discussioni si bloccano e si impantanano. In seguito, nel successo incontrato da questo punto di vista nei decenni successivi, si identificherà la trasformazione di una teoria in paradigma, tramite un consenso che si è venuto consolidando allinterno della comunità scientifica. E alla fine si osserva che la vulgata, divenuta dogma, gioca adesso il ruolo di un ostacolo epistemologico, mentre ogni teoria contraria viene considerata a priori come non legittima, e perfino impossibile Negli ultimi decenni la ricerca sulle origini di Roma ha compiuto il cammino che porta dal mito alla storia, arrivando alla constatazione, ieri del tutto impensabile, che gli antichi racconti contengono almeno una parte di realtà. Perché quello che è verità al di qua del Tevere dovrebbe restare per sempre un errore al di là? Possa il libro di Leonardo Magini aprire una nuova tappa nella grande e lunga storia delletruscologia!: dallIntroduzione di Alexandre Grandazzi, Professore allUniversità di Parigi IV-Sorbonne.

Da più di trentanni Leonardo Magini si occupa di lingua e cultura etrusca, e poi di astronomia etrusco-romana. Su questultimo argomento tra il 1996 e il 2003 ha pubblicato tre saggi presso la casa editrice LErma di Bretschneider; con Astronomia etrusco-romana Magini ha ricostruito la sapienza astronomica di origine babilonese nascosta nei miti, nei riti e nelle cadenze delle festività dellantico calendario romano. La dea bendata - lo sciamanesimo nellantica Roma e Letrusco, lingua dallOriente indoeuropeo sono i suoi lavori più recenti.

Introduzione di Alexandre Grandazzi; Premessa; Parte prima - Tesi: Erodoto o i Lidi: 1. Il Mediterraneo allalba delletà del Ferro; 2. Lorigine Lidia degli etruschi; 3. Leredità Lidia degli etruschi I: Macrocosmo e microcosmo; 4. Leredità Lidia degli etruschi II: Il calendario; 5. Leredità Lidia degli etruschi III: Creazione e destino delluomo; 6. Leredità Lidia degli etruschi IV: Mitieonomastica; 7. Leredità Lidia degli etruschi V: La tecnologia del ferro; 8. Leredità Lidia degli etruschi VI: La cultura; 9. Leredità Lidia degli etruschi VII: Erodotoedionisio; 10. Un primo riepilogo; Parte Seconda - Antitesi: Dionisio o i Tirreni: 11. La testimonianza di Dionisio I: Lorigine greca di Roma; 12. La testimonianza di Dionisio II: Lorigine dei Tirreni; 13. Di mito, di storia, di archeologia ; 14. Etruschi o Villanoviani?; 15. La migrazione; 16. La testimonianza di Erodoto e i motivi della migrazione; 17. Linizio di un nuovo mondo in una nuova terra per i troiani e per i Lidi; 18. La costituzione romulea, ovvero come Roma mutua le istituzioni etrusche; 19. Gli etruschi di Fidene e gli albani di Roma; 20. La nascita di Roma come conseguenza dellarrivo dei Lidi nella terra degli umbri; Parte Terza - Sintesi: Virgilio o i romani: 21. Virgilio, Il poeta etrusco che scrive in latino; Conclusione; Bibliografia; Referenzefotografiche.

Forse ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Newsletter

Per essere informato regolarmente sulle nostre novità.