Altri Filtri
Colore e luce nella statuaria antica in bronzo.

Colore e luce nella statuaria antica in bronzo.

Indagini archeometriche e sperimentali.

  • Collana: Automata, 6
  • Formato: 17 x 24 cm
  • Rilegatura: Brossura
  • Pagine: 128, 221 Ill. Col.
  • Anno edizione: 2013
Condividi su:

Dalla prefazione di Edilberto Formigli:
In questo volume abbiamo raccolto i lavori del seminario di Murlo della primavera del 2004, che si è svolto secondo la ormai tradizionale formula dellAntea: alle relazioni teoriche degli studiosi tenute in mattinata, seguivano nel pomeriggio i lavori di archeologia sperimentale sugli argomenti trattati. Il tema del colore e della luce rappresenta in qualche modo una logica appendice a quello delle tecniche di fusione e rifinitura Unappendice di estrema importanza per la comprensione della più intima natura della statuaria antica, che abbiamo affrontato anche dal punto di vista tecnico, cercando di capire quali fossero i metodi e le invenzioni pratiche per utilizzare la policromia e la luce sulle opere della plastica in bronzo, mentre i tradizionali studi storico-artistici si sono sviluppati per lo più sulle copie monocromatiche in gesso delle gipsoteche. .



Edilberto Formigli - In qualità di capo restauratore della Soprintendenza Archeologica della Toscana tra il 1975 e il 1980 ha restaurato il Bronzo A di Riace. In seguito, presso lIstituto Centrale di Restauro di Roma ha collaborato ai lavori sulla statua equestre di Marco Aurelio.
Già docente di storia della tecnologia dei metalli presso lOpificio delle Pietre Dure a Firenze, lUniversità di Siena e la Sapienza Università di Roma, a partire dagli anni 90, nellambito delle attività dellassociazione ANTEA (Antiche Tecniche Artigianali) di Murlo, ha organizzato vari seminari sul tema della tecnologia dei bronzi e delloreficeria antica (www.anteamurlo.it).
Tra le sue numerose opere, che abbracciano vari aspetti della tecnologia e metallurgia greca, etrusca, romana e rinascimentale, citiamo qui solo alcuni volumi dedicati ai grandi bronzi:
E. Formigli (a cura di), Antiche officine del bronzo: materiali, strumenti, tecniche, Atti del Seminario di Studi ed Esperimenti (Murlo, 26-31 luglio 1991), Siena 1993; E. Formigli (a cura di), I grandi bronzi antichi: le fonderie e le tecniche di lavorazione dalletà arcaica al Rinascimento, Atti dei Seminari di Studi ed Esperimenti (Murlo, 24-30 luglio 1993 e 1-7 Luglio 1995), Siena 1999; G. Lahusen, E. Formigli, Rmische Bildnisse aus Bronze, Kunst und Technik, München 2001; G. Lahusen, E. Formigli, Grossbronzen aus Herkulaneum und Pompeji. Statuen und Büsten von Herrschern und Bürgern, Worms 2007; A. Salcuni, E. Formigli, Grandi bronzi romani dallItalia Settentrionale: Brescia, Cividate Camuno e Verona, Bonn 2011 (Frankfurter Archaeologische Schriften, 17).

Introduzione (E. Formigli), Locchio pesto del Pugile, leghe di bronzo e policromia in età ellenistica (O. Colacicchi Alessandri, M. Ferretti, E. Formigli), La patina artificiale antica dei grandi bronzi di Ercolano (E. Formigli, D. Ferro, S. Bovani), Valutazione del colore dei bronzi tramite misurazione CieLab (N. Ammannati, E. Martellucci, S. Natali, C. Colibri, P. Piccardo), Le patine naturali greche e le patine artificiali romane sui grandi bronzi (E. Formigli), Sullimportanza della luce per i grandi bronzi antichi (G. Zimmer), Interazione luce-materia nei trattamenti superficiali dei grandi bronzi antichi (C. Coluzza, E. Formigli), Il ruolo della luce nella statuaria antica in bronzo (E. Formigli), Marmo e bronzo: sui materiali di lusso nella plastica di età tardo-arcaica (T. Schaefer), Ricostruzioni di archeologia sperimentale (P. Bertelli, E. Formigli, F. Marinelli, B. Morsani, A. Pacini).

Forse ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Newsletter

Per essere informato regolarmente sulle nostre novità.